Nino Tito. “Quello che non t’aspetti.” Popolo di Trieste, 4 aprile 193[6]. [9119-4]